Champions League 2018-19: novità di regolamento e quote per le possibili vincitrici del torneo

La nuova edizione della Champions League del prossimo anno prevede alcune modifiche al regolamento, che riguardano nello specifico il numero di partecipanti complessivo, le modalità di accesso alla competizione e gli orari in cui si disputeranno i match.

Ma andiamo a vedere nel concreto i principali cambiamenti del prossimo anno, cercando di capire cosa cambierà per le squadre italiane che hanno raggiunto la qualificazione alla fase a girone, ossia Juventus, Napoli, Roma e Inter.

Una Champions a 26 squadre

Dalla prossima edizione la Champions League sarà composta da 26 squadre, le quali accederanno direttamente alla fase a gironi in base al piazzamento nel proprio campionato di appartenenza. In tale numero rientrano anche le squadre vincitrici della precedente edizione di Champions e di Europa League, le quali rientrano di diritto nel novero delle partecipanti.

Per quanto riguarda invece la fase d qualificazione, sono sei gli slot messi a disposizione dalla UEFA e i club che non si qualificheranno alla fase a gironi di Champions avranno una seconda chance in Europa League.

Nuovi orari per la fase a gironi

Eccezion fatta per le fasi di eliminazione diretta e per la finale, che si disputeranno rigorosamente alle ore 21,00, durante il martedì e il mercoledì di Champions, le giornate classiche della fase a gironi, si disputeranno 2 match alle 18,55.

L’ultima giornata della fase a gironi invece vedrà le squadre scendere in campo in contemporanea, onde non offrire alcun vantaggio.

La quarta sostituzione nei tempi supplementari

Già sperimentata nei mondiali di Russia attualmente in corso, la possibilità di effettuare una quarta sostituzione in caso di tempi supplementari sarà disponibile nella fase a eliminazione diretta della prossima Champions, in modo da avere modo di sostituire giocatori vittime di infortuni muscolari e di affaticamento.

Per la finale l’intera rosa in panchina

Altra grossa novità sarà la facoltà di convocare 23 giocatori anziché 18 per la finale, allungando così la panchina delle squadre e concedendo una maggiore gestione delle energie durante tutta la stagione.

Le quote per le possibili vincitrici della Champions League 2018-19

Ora che abbiamo visto le principali modifiche al regolamento, andiamo a conoscere quali sono le quote delle possibili trionfatrici della prossima Champions League, rispettivamente elencate nella seguente top 10:

  • Manchester City 6,50
  • Barcellona 6,50
  • Real Madrid 7,50
  • Juventus 7,50
  • Paris Saint-Germain 7,50
  • Bayern Monaco 7,50
  • Manchester United 12,00
  • Atletico Madrid 15,00
  • Liverpool 15,00
  • Tottenham 20,00

Da sottolineare il fatto che il Real Madrid, pur presente nel terzetto di testa, sia stato dato alla medesima quota di Juventus e PSG, frutto forse del cammino non proprio così brillante espresso nella scorsa edizione di Champions, frutto anche di clamorose sviste arbitrali che ne hanno favorito l’approdo in finale.

Un focus sulle altre italiane qualificate

Fuori dalle 10 probabili vincitrici della più importante manifestazione calcistica continentale ci sono le altre 3 squadre italiane qualificate assieme alla Juventus, vale a dire Napoli, Roma e Inter.

In particolare i partenopei sono dati assieme ai giallorossi a quota 35,00 per la vittoria finale, mentre i nerazzurri di Spalletti sono quotati a 50,00, in virtù dell’inesperienza della squadra a livello di coppe internazionali.