Quando un recinto è sostenibile?

Moltissimi pensano che un recinto si dice sostenibili dal punto di vista ecologico quando è realizzato in legno ma non è del tutto vero. La recinzione per cavalli in legno è una tipologia che oggi si usa sempre meno poiché utilizzare il legno vuol pur sempre dover intaccare le riserva di verde del pianeta, arrecando un danno non indifferente all’ecosistema. Oggi le recinzioni sono sostenibili quando vengono realizzate in alluminio. Vediamo perché si tratta di una scelta sostenibile ed ecologica.

Riciclabile

Uno dei motivi per cui oggi il recinto sostenibile è fatto in alluminio è legato alla possibilità di riciclare nel tempo l’alluminio. Questo metallo è un prodotto davvero fantastico che proviene da fonti riciclate perciò non sono state intaccate riserve vergini e per realizzare i moduli della recinzione per i cavalli. Inoltre, dopo che le traverse e i moduli della recinzione per gli animali di grossa tagli ano dovessero più servire, si possono riciclare nuovamente per far sì che l’alluminio diventi altri prodotti.

Sicuro

Rispetto al legno, l’alluminio è un prodotto molto più sicuro perché non si deteriora a causa degli agenti atmosferici. L’alluminio fa sì che i moduli che compongono il recinto non si spezzino, come invece capita al legno che spesso marcisce a causa dell’esposizione all’esterno. il legno marcio rappresa un pericolo perché+ il cavallo se si appoggia al legno potrebbe cadere e ferirsi. L’alluminio no ha conseguenze negative se resta sotto le intemperie e perciò dura a lungo nel tempo. Il recinto realizzato in alluminio dura a lungo nel tempo senza bisogno di operazioni di manutenzione.

Facile da montare

Il recinto sostenibile in alluminio ha un sistema di montaggio molto pratico. Grazie a dei moduli che si montano con un pratico sistema ad incastro, non occorrono altri sistemi di fissaggio come viti e chiodi che possono essere un pericolo per gli animali se ci passano vicino o simile. Il montaggio è rapido e non servono strumenti come martelli o simili che producono rumori che possono spaventare gli animali più sensibili come i cavalli.